giovedì, Luglio 25

Querela infondata contro giornalista, politico condannato per calunnia a Torino

0
L’ex europarlamentare piemontese Fabrizio Bertot aveva denunciato Giuseppe Legato della Stampa per un articolo pubblicato nel 2022. Al termine degli accertamenti il pm ha archiviato la posizione del cronista per via della sostanziale correttezza del servizio e aperto d’ufficio un procedimento contro il querelante.

Ha calunniato un giornalista presentando una querela infondata: con questa accusa un ex europarlamentare piemontese, Fabrizio Bertot, è stato processato e condannato dal tribunale di Torino a un anno e quattro mesi di reclusione.

L’esponente politico (già sindaco di Rivarolo Canavese) aveva denunciato Giuseppe Legato, giornalista del quotidiano La Stampa, per un articolo pubblicato nel 2022 che si riferiva a vicende emerse a margine di un’inchiesta giudiziaria sulla presenza della ‘ndrangheta nel Torinese.

La querela era stata presa in carico dal pm Paolo Toso, che al termine degli accertamenti non solo aveva archiviato la posizione di Legato per via della sostanziale correttezza del servizio, ma aveva aperto d’ufficio un procedimento per calunnia contro Bertot.

Al processo il giornalista si è costituito parte civile con il patrocinio dell’avvocato Maria Teresa Legato. Bertot è stato difeso dall’avvocato Davide Mosso. (Ansa – Torino, 19 marzo 2024)

Pin It on Pinterest