domenica, Novembre 27

Il Parlamento Ue sostiene i giovani giornalisti: via libera al progetto dedicato a David Sassoli

0
Varato un nuovo sistema di borse di studio e programmi di formazione. La presidente Roberta Metsola: «Il giornalismo indipendente e professionale è la spina dorsale della nostra democrazia. Questa nuova iniziativa contribuirà a formare una nuova generazione di cronisti europei responsabili».

Il Parlamento europeo ha deciso di dare vita a un nuovo sistema di borse di studio e programmi di formazione per giovani giornalisti, tra cui uno intitolato a David Sassoli, l’ex presidente del Parlamento europeo scomparso l’11 gennaio scorso, che aveva alle spalle una carriera giornalistica di quasi 30 anni.

L’iniziativa comprenderà due diversi programmi. Il primo, intitolato a Sassoli, proporrà un periodo di lavoro di un anno in un media con sede nella Ue. I partecipanti, selezionati dagli organismi professionali dei giornalisti, lavoreranno come giornalisti in una redazione, per rafforzare le loro conoscenze sugli affari dell’Ue, svolgendo un’esperienza professionale.

Il secondo programma invece consiste in nuovi corsi di formazione per giovani giornalisti, organizzati in due moduli: uno a livello nazionale incentrato sulla conoscenza dell’Ue e sul lavoro dei media, e un secondo modulo a Bruxelles o Strasburgo per familiarizzare con la natura dell’istituzione.

«Il giornalismo indipendente e professionale è la spina dorsale della nostra democrazia. Questa nuova iniziativa contribuirà a formare una nuova generazione di giornalisti europei responsabili», ha commentato la presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola. (Ansa)

Pin It on Pinterest